La Loggia Nera

Forum su anime, manga, videogiochi, musica, letteratura, esoterismo e tutto ciò che concerne la cultura nerd (e non solo).


    Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Condividi
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Mer Lug 20, 2016 10:15 pm

    Metodi di cura (notare che il tipo con le orecchie da gatto appoggiato sulla schiena di coso è un trap).



    _________________
    avatar
    Fagiana
    Utente

    Messaggi : 317
    Data d'iscrizione : 09.04.16

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Fagiana il Mer Lug 20, 2016 10:28 pm

    Meganoide ha scritto:(notare che il tipo con le orecchie da gatto appoggiato sulla schiena di coso è un trap)



    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Mer Lug 20, 2016 10:36 pm

    Fagiana ha scritto:
    Meganoide ha scritto:(notare che il tipo con le orecchie da gatto appoggiato sulla schiena di coso è un trap)




    Ora comprendi il motivo del successo di quest'opera?


    _________________
    avatar
    Fagiana
    Utente

    Messaggi : 317
    Data d'iscrizione : 09.04.16

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Fagiana il Mer Lug 20, 2016 10:41 pm

    Ora comprendi il motivo del successo di quest'opera?

    No, ma comprendo perché potrebbe piacere a moi Laughing
    avatar
    Yuuko2
    Utente

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Lucca

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Yuuko2 il Mer Lug 20, 2016 11:31 pm

    Ok, no, però, hold your horses! Questa la devo scrivere, l'episodio 13 fosse solo per tutta l'umiliazione e la rottura dei rapporti è da valutare in positivo, LOL, ero attaccato allo schermo e godevo come un riccio, desidero così tanto che Subaru si suicidi al più presto per risollevarsi e risolvere sto bordello che ha combinato .
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Gio Lug 21, 2016 5:41 pm

    Il modo di merda in cui muore all'inizio dell'episodio 15.



    _________________
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Gio Lug 21, 2016 5:46 pm

    È diventato

    Spoiler:
    un vegetale

    Ora capisco perché questo ep è piaciuto a tutti.


    _________________
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Gio Lug 21, 2016 6:20 pm

    Mah... io non capisco come si possa provare hype su questa serie.

    Un po' di morti con patos falsissima, perché tanto si sa che poi tira le cuoia e respawna al save point precedente.


    _________________
    avatar
    AkiraSakura
    Admin

    Messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Torino

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  AkiraSakura il Gio Lug 21, 2016 6:30 pm

    Meganoide ha scritto:Mah... io non capisco come si possa provare hype su questa serie.

    Vai indietro al messaggio numero 26.


    _________________


    MyAnimelist
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Gio Lug 21, 2016 8:30 pm

    Ah, capisco...


    _________________
    avatar
    AkiraSakura
    Admin

    Messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Torino

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  AkiraSakura il Gio Lug 21, 2016 9:01 pm

    Ovviamente nessuno ti dirà che lo guarda per fapparsi. Ti diranno che è un kapolavoro psikologiko. Quando mai l'umanità è stata in grado di essere sincera con sé stessa?


    _________________


    MyAnimelist
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Gio Lug 21, 2016 9:03 pm

    SONO IN PARI



    _________________
    avatar
    Yuuko2
    Utente

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Lucca

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Yuuko2 il Ven Lug 22, 2016 4:41 am

    Ok pure io sono in pari adesso, direi che sarà interessante vedere quale deus ex machina si inventerà l'autore stavolta per aiutare Subaru in questa impresa apparentemente impossiBBile. La derposità dei personaggi e della trama c'è, basta vedere come parla il villain di turno. Salviamo l'insalvabile e diciamo che i momenti che apprezzo di più sono quelli in cui MC soffre, vediamo il lato positivo: in questi ultimi episodi, dal 13 al 16, non si è più visto Subaru che fa il pagliaccio come un coglione. Speriamo solo vada avanti così, io personalmente in questo momento lo trovo godibile.

    Parliamo un po' dei difetti? Ok ce ne sono tremila, prendiamone uno a caso e parliamo per esempio di come i candidati al trono non abbiano una CAZZO di sicurezza. Parliamo di CANDIDATI AL TRONO non di avvocati o architetti di turno. Ma voglio dire, possibile che Emilia si ritrovi tutto d'un colpo a dover affrontare una caterba di nemici comandati da un PAGLIACCIO patentato? Possibile che non ci sia modo di prevenire un attacco di questa portata? Vabé siamo in un mondo fantasy ma dare tutto sto potere a dei nemici mi pare una cazzata enorme dal punto di vista del sistema di quella società. Com'è che NESSUNO e dico nessuno del consiglio dei saggi abbia pensato che, considerata l'esistenza di una entità così potente e organizzata e incazzata con chiunque abbia a che fare minimamente con la strega, essa potesse attaccare Emilia una volta ufficializzata come candidata al trono? Le cose sono due: o sono tutti un branco di DEFICENTI o sono d'accordo nel dare in pasto ai lupi la candidata. Possibile che non abbiano la benché minima idea di metterci a guardia da possibili attentati una parte del corpo dei cavalieri della capitale? La vogliono morta, non vedo altra soluzione. Questo non basta a definire la mancanza di difesa di Emilia un plot-hole. Però l'esistenza di una cellula con una potenza così fuori dall'ordinario come è la setta della strega sbilancia completamente gli equilibri che si stabilirebbero in una società apparentemente sotto controllo e in equilibrio come quella che ci viene mostrata.
    Se davvero esistesse la possibilità per qualcuno di essere così organizzato e potente fuori dall'ordinario la società infatti sarebbe immersa nel terrore più totale: devastazioni di intere città (fuori dalla protetta capitale) potrebbero avvenire nel giro di un giorno anche se ci fosse un comando di cavalieri a difesa.
    Cioè qui stiamo parlando di una setta capace di spazzare via i villaggi e distruggere numericamente ogni difesa magica e ogni guardia del corpo e potenzialmente un gruppo di soldati cavalieri esperti come è custodita la Mansion di Emilia.
    Ripeto: l'esistenza stessa di una setta così potente è assolutamente incompatibile con l'apparente tranquillità della società del mondo di Re Zero.
    Dovrebbero esistere allora anticorpi necessari e sufficienti a contrastare e contenere la potenza di eventuali organizzazioni pericolose. I cavalieri dovrebbero essere più svegli ed essere organizzati per sorvegliare i punti nevralgici della società come appunto la villa di Emilia.
    Qui sorge un altro dubbio: non è che la setta della strega possa essere comparata a una setta terroristica capace di produrre ingenti danni a discapito delle difese imbastite così come avviene nella nostra società? NO perché l'ORGANIZZAZIONE stessa della setta della strega dovrebbe essere contrastata e neutralizzata sul nascere: non è che i cavalieri e la tavola rotonda dei saggi lascerebbero scorazzare liberamente per il regno una setta così ben organizzata, incazzata e pericolosa? La nascita della setta verrebbe abortita sul nascere poiché stiamo parlando di un obiettivo che sarebbe semplice da neutralizzare: la setta infatti per esistere avrebbe bisogno di una specie di città intera tutta per sé per imbastire un esercito di omini incappucciati e incazzati e matti e degenerati del genere. Una città simile dovrebbe essere un target facile per i CAVALIERI e I SAGGI no? NO.
    Apparentemente questi ultimi hanno dato spazio apposta alla setta per esistere, la setta fa quindi parte della società stessa. Lo schema qui si sta facendo oscuro e maligno: esiste una setta lasciata crescere dallo stato per distruggere potenzialmente alla cazzo di cane intere città e cittadini onesti. Si rivela quindi la doppia faccia dell'organizzazione dello stato che da una parte combatte il male con i cavalieri, dall'altra lascia che crescano (o addirittura potrebbe organizzarla lei stessa) sette capaci di chissà quali distruzioni e stragi.
    Non possono coesistere allora società prospere con sette come il culto della strega senza che siano organizzate ENTRAMBE dallo stato stesso!
    Si deduce che la setta è un organismo dello stato e che sia pilotata in questo caso proprio per eliminare una delle candidate al trono. Betelgeuse è una pedina dei saggi, che lo sappia o no.
    Saggi e setta quindi sono rispettivamente mente e braccio della situazione per uccidere e sbarazzarsi di una possibile pretendente al trono. Lasciare Emilia viva quindi sarebbe un errore madornale nei piani di chi governa, il deus ex machina che salva Emilia rovinerebbe i piani ai saggi.
    Perché allora i saggi lascerebbero scorazzare liberamente per il regno elementi simili capaci di distruggere i loro piani? L'inghippo sta qua. I saggi dovrebbero essere dei deficenti per lasciare che avvenga ciò che inevitabilmente avverrà andando avanti con la trama, cioè che Subaru salva Emilia & co.
    Possibile che esista allora un purché minimo margine d'errore nei piani dei saggi? Un disgraziato errore impossibile da evitare, sistematico, una casualità infame.
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Dom Lug 24, 2016 6:40 pm

    Una considerazione sull'insulsaggine del protagonista, che si riflette direttamente sulla stupidità della novel di origine:

    l'autore non ha capito un cazzo di come utilizzare bene l'idea della morte e del rerun.
    Faccio un esempio letterario confrontando questa cagata con "il ciclo del fiume"di Philip José Farmer, uno scrittore sci-fi statunitense (saga della quale lessi l'inizio tempo fa).

    Nel mondo del fiume non c'è il rerun, ma un'altra cosa che lo accomuna con Re Zero: il fatto che la morte non sia la fine di tutto (oltre al fatto che i personaggi, e dunque anche il protagonista, si ritrovano in un mondo nuovo).
    Nello specifico, quando tiri le cuoia nel mondo del fiume, torni in vita in un altro settore del tal mondo.

    Cosa fa il protagonista allora?

    1) Impara a sfruttare la morte come mezzo per cavarsi dagli impacci.

    È in difficoltà? Si suicida e sfugge agli inseguitori (che, in caso di cattura, l'avrebbero sottoposto a lenti supplizi) imparando che la morte può essere sfruttata.

    2) Utilizza la morte in modo creativo.

    Devi andare in un determinato luogo? Inizi a suicidarti fino a che non torni in vita in un'area vicina al luogo in cui devi andare (Un po' LOL, ma sicuramente interessante).

    Subaru non si adatta per nulla alla sua condizione, e continua a temere la morte come se fosse una persona normale.
    Ovviamente ci sta che non si adatti dall'oggi al domani, però io noto addirittura una regressione delle sue capacità.

    Quindi i casi sono due:

    -O la novel è scritta col culo, ed è incapace di sfruttare le sue stesse potenzialità.

    -Oppure la novel è scritta col culo, e hanno messo un protagonista decisamente idiota e incapace di sfruttare l'ambiente in cui si ritrova.


    _________________
    avatar
    Yuuko2
    Utente

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Lucca

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Yuuko2 il Mar Lug 26, 2016 12:39 am

    L'episodio 17 mi sta facendo penare, non per il melodramma ma per la storia in sé.
    Stavolta viene introdotto un nuovo fenomeno di allucinazione/dimenticanza/vuoto collettivo nei confronti di un certo personaggio, cosa che francamente mi ha fatto pensare subito a una nuova invenzione da parte dell'autore per intensificare l'aura di mistero e di angoscia e di DRAMA che avvolge tutto fatta ad hoc per inzuccherarsi il pubblico di BEOTI che dovrebbe papparsi questa nuova rivelazione, bah.
    Un'altra cosa è il primo dialogo che MC ha con Emilia appena si ripresenta dopo esser stato salvato. Dico io ma essere chiaro per una volta e spiegare quale sia il pericolo che incombe stavolta sulla tenuta è troppo difficile per quel decerebrato di Subaru? Evidentemente SI perché non fa altro che URLARE come un coglione a Emilia senza spiegarle niente pretendendo che lei capisca che se ne devono andare asap, bah.
    Non parliamo poi del WTF finale che rivela quanto sia buona la scrittura di sta novel per bacucchi. Mo lei è figlia del coso? Betelgeuse vuole stuprare e dilaniare un corpo morto perché trova pigro il non aver fatto niente per ucciderla? Brillante! CAPOLAVUOROH.
    avatar
    giacsquared
    Utente

    Messaggi : 180
    Data d'iscrizione : 04.07.16
    Età : 24
    Località : Venezia

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  giacsquared il Mar Lug 26, 2016 2:16 pm

    Moby dick, nome in codice per il mostro, è una magibelva che come il cagnolino degli episodi prima sarà sicuramente in grado di lanciare maledizioni. Una maledizione tipo damnatio memoriae non è da escludere, del tipo se ti mangio cancello la tua esistenza dalla memoria collettiva. Il fatto che nessuno si ricordi del mio amato feticcio-otaku non è un caso isolato, alla fine del 16 Barusu - lol - chiede al mercante ritardato che fine avesse fatto l'altro mercante che era vicino a loro, ma lui non sembra ricordare. Poi appare Moby, che se lo sarà sicuramente mangiato, l'altro mercante, da cui la cancellazione dei ricordi dalla mente di tutte le persone normali. Il fatto che Moby sia particolarmente forte e praticamente imbattibile potrebbe giustificare anche una maledizione così potente. Supposizioni.

    Cercando di fare un po' di chiarezza su Barusu, nel mentre, sappiamo che viene portato nel mondo magggico così dal nulla, mentre si sovrappongono immagini di lui mezzo morto che dice di voler salvare qualcuno... (forse si sente la voce di Emilia?). Subaru è l'unico a essere risparmiato da alcune maledizioni, puzza a morire di strega e vede le mani invisibili di Caster - nuovo nome dell'amico Betel, per ovvie somiglianze. Io lo dico, per me non è la prima volta che Barusu fa tutte queste cose, non mi stupirebbe un espediente alla Mirai Nikki.
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Mar Lug 26, 2016 5:00 pm

    giacsquared ha scritto:Moby dick, nome in codice per il mostro, è una magibelva che come il cagnolino degli episodi prima sarà sicuramente in grado di lanciare maledizioni. Una maledizione tipo damnatio memoriae non è da escludere, del tipo se ti mangio cancello la tua esistenza dalla memoria collettiva. Il fatto che nessuno si ricordi del mio amato feticcio-otaku non è un caso isolato, alla fine del 16 Barusu - lol - chiede al mercante ritardato che fine avesse fatto l'altro mercante che era vicino a loro, ma lui non sembra ricordare. Poi appare Moby, che se lo sarà sicuramente mangiato, l'altro mercante, da cui la cancellazione dei ricordi dalla mente di tutte le persone normali. Il fatto che Moby sia particolarmente forte e praticamente imbattibile potrebbe giustificare anche una maledizione così potente. Supposizioni.

    Ho pensato la stessa identica cosa, e mi sa che sarà effettivamente così.

    giacsquared ha scritto:Cercando di fare un po' di chiarezza su Barusu, nel mentre, sappiamo che viene portato nel mondo magggico così dal nulla, mentre si sovrappongono immagini di lui mezzo morto che dice di voler salvare qualcuno... (forse si sente la voce di Emilia?). Subaru è l'unico a essere risparmiato da alcune maledizioni, puzza a morire di strega e vede le mani invisibili di Caster - nuovo nome dell'amico Betel, per ovvie somiglianze. Io lo dico, per me non è la prima volta che Barusu fa tutte queste cose, non mi stupirebbe un espediente alla Mirai Nikki.

    E anche qui potresti aver ragione.

    Comunque l'idea della damnatio memoriae mi pè sembrata molto meh (come se non bastasse aver squartato Ran in 1000 modi possibili negli altri rerun )
    Alla fine è solo una mera mossa per rinnovare l'effetto shock (che francamente sta scemando).

    Stessa cosa per la presunta morte di Emilia e il solito cliffhanger a fine episodio.


    _________________
    avatar
    giacsquared
    Utente

    Messaggi : 180
    Data d'iscrizione : 04.07.16
    Età : 24
    Località : Venezia

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  giacsquared il Mar Lug 26, 2016 5:17 pm

    Ormai mi sono rassegnato ai cliffhanger, ne piazzeranno per i prossimi 7 o 8 episodi, finché non si conclude la serie e addio. Già mi pregusto la cazziata finale.


    Ultima modifica di giacsquared il Mer Ago 17, 2016 10:06 pm, modificato 1 volta
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Mar Lug 26, 2016 6:33 pm

    giacsquared ha scritto:Ormai mi sono rassegnato ai cliffhanger, ne piazzeranno per i prossimi 7 o 8 episodi, finché non si conclude la serie e addio. Già mi pregusto la cazziata finale. Anche perché, non so voi, ma appen sta finisce mi andrò a spoilerare tutto lo scibile della novel, a costo di impararmi il giapponese, per andare a smontare Baka-shinX e darle della pleb ritardata fangirl. Ovviamente poi scriverò anche la recensione in stile Gunnm, in cui cercherò di perculare i fan friggendo aria.

    Io non so cosa pensare dell'utenza media.

    Posso capire Erased, che era partito tutto sommato bene e sul finale ha pure sofferto di un adattamento rushato come pochi, però quest'opera qui sta mostrando, sin dalle prime battute, una ridondanza incredibile.
    È proprio vero che la mancanza di qualità generale porta la gente a scambiare la merda per la cioccolata.


    _________________
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Dom Lug 31, 2016 10:42 pm

    Ditemelo quando vedete l'ep 18.
    Ci sarà da ridere.


    _________________
    avatar
    giacsquared
    Utente

    Messaggi : 180
    Data d'iscrizione : 04.07.16
    Età : 24
    Località : Venezia

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  giacsquared il Lun Ago 01, 2016 9:16 am

    Me lo vedo stamattina, poi vengo a farmi due risate qui, visto che gli steffer fanboy si cominciano a rompere
    avatar
    Hasel
    Utente

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 11.04.16

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Hasel il Lun Ago 01, 2016 10:56 am

    "L'episodio 18 è il migliore visto finora." (cit.)

    "L'utente medico che guarda anime è abituato ad avere subito personaggi pronti inquadrabili secondo stereotipi già dal primo episodio." (cit.)

    Meganoide, "non è autocommiserazione ma autocritica." (cit.)  

    Spoiler:
    Ammazza che episodio derp, se questo è stato il migliore visto finora già tremo all'idea di come saranno i prossimi. Quindi ora che il nostro critico Sgarb... ehm, Subaru si è ripreso (questo cambia atteggiamento di continuo meglio di una banderuola) andrà a spaccare il culo a tutti?
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Lun Ago 01, 2016 12:46 pm

    Hasel ha scritto:"L'episodio 18 è il migliore visto finora." (cit.)

    "L'utente medico che guarda anime è abituato ad avere subito personaggi pronti inquadrabili secondo stereotipi già dal primo episodio." (cit.)

    Meganoide, "non è autocommiserazione ma autocritica." (cit.)  

    Spoiler:
    Ammazza che episodio derp, se questo è stato il migliore visto finora già tremo all'idea di come saranno i prossimi. Quindi ora che il nostro critico Sgarb... ehm, Subaru si è ripreso (questo cambia atteggiamento di continuo meglio di una banderuola) andrà a spaccare il culo a tutti?

    È stato di una verbosità allucinante.
    Ed era anche fondamentalmente errato, in quanto hanno fatto un episodio con un unico dialogo.


    _________________
    avatar
    Meganoide
    Moderatore

    Messaggi : 1160
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Ferrara

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Meganoide il Lun Ago 01, 2016 7:17 pm

    Nota importantissima sull'ep 18:
    dopo attente e ponderate elucubrazioni, un team di esperti è giunto a una serie di conclusioni su quest'episodio.

    -Il primo punto, fondamentale, è che bisogna rimuovere l'attenzione dal lunghissimo monologo di Subaru.
    Il fatto che si pianga addosso per un buon quarto d'ora è solo un bait per distogliere l'attenzione dagli aspetti fondamentali dell'episodio.

    -Il secondo punto è che bisogna concentrarsi sul discorso di Ren.

    Ma cosa dice Ren?

    1) La prima interpretazione è "Subaru, se non credi in te stesso credi in me che io credo in te"
    Questo potrebbe far presagire che Subaru, nel prossimo ep, troverà il Lagann e lo userà per sconfiggere Caster Betelgeuse.

    2) la seconda interpretazione è che lei gli dica: Don't lose your way in your mind, we have to be as this one ecc...
    Questo significherebbe che Subaru nel prossimo episodio dismetterà quella tuta millenaria e inizierà a indossare abiti succintissimi in combattimento.

    Su una cosa siamo tutti concordi: questo provocherà il subentro di Imaishi alla regia, e renderà il tutto più interessante.


    _________________
    avatar
    Yuuko2
    Utente

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 07.04.16
    Località : Lucca

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Yuuko2 il Mar Ago 02, 2016 2:33 am

    Io dico solo che è stato un episodio dalla stucchevolezza allucinante. Come al solito Subaru non spiega niente di ciò che sta per accadere ma si limita a frignare davanti a persone che non ne sanno nulla. Poi le confessioni d'aMMoRe che mettono il fiocco ad un pacchetto già di per se troppo zuccheroso da creare qualcosa di diabetico al solo sguardo. Mi sono incazzato, ho urlato quando Subaru ha detto che ama quell'altra nel muso di questa che gli ha appena confessato l'amore, veramente irrispettoso nei confronti di Rem, bah. Fatico a pensare che questo sia stato un episodio godibile anche se sei un fanboy dai gusti di merda. Metterlo a confronto con opere letterarie di un certo spessore poi, brr, mi mette i brividi.

    Continuerò a seguirlo perché mi fa piacere, non perché mi va solo di trollare chi idolatra l'opera. Voglio proprio vedere quale sia la stronzata di turno che si è inventato l'autore per risolvere questi sempre più lunghi archi narrativi.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Re: Zero e la sua glorificazione. Capolavoro o patacca?

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom Dic 09, 2018 11:10 pm